MENU

Alberto Garutti

796
0

Alberto Garutti è nato a Galbiate (Lc) nel 1948. Vive e lavora a Milano. Dal 1989 è titolare della cattedra di pittura dell’Accademia di Brera e dal 2002 insegna presso la Facoltà di Architettura di Venezia (IUAV). Ha partecipato alla Biennale di Venezia (1990), dell’Avana (2000) e di Istanbul (2001). La sua ricerca di un dialogo aperto tra opera d’arte, spettatore e spazio pubblico, gli è valsa l’invito a realizzare lavori per città e musei di tutto il mondo. Nel 2000 ha realizzato a Bergamo, una delle sue opere più note, Ai nati oggi, che accende i lampioni di Piazza Dante ogni volta che all’ospedale locale nasce un bambino. Nel 2002, a Kanazawa, ha creato un’installazione luminosa che accompagnava la costruzione del 21st Century Museum of Contemporary Art, coinvolgendo i residenti della zona. A Bolzano, nel 2003, ha edificato nel quartiere popolare Don Bosco un Piccolo Museion, una “cabina” trasparente che accoglie le opere del museo d’arte cittadino, portandole tra la gente. Nel 2009, a Roma, Garutti è intervenuto nel cantiere del MAXXI di Zaha Hadid con un’installazione dal titolo: In una sala del nuovo museo MAXXI le luci vibreranno quando in Italia un fulmine cadrà durante i temporali. Quest’opera è dedicata a tutti coloro che passando di lì penseranno al cielo. Nel 2012, il Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano gli ha dedicato la sua prima retrospettiva, dal titolo: Didascalia / Caption.